Polli e Galline

Quali sono gli alimenti di una gallina, gli accessori necessari e cosa mangia nello specifico

L’alimentazione di una gallina e un pollaio di dimensioni adeguate sono i 2 principali aspetti da considerare quando si ha intenzione di allevare una o più galline. Per avere una produzione giornaliera di uova, è necessario dare alle galline un’alimentazione completa e bilanciata, che include il classico mangime, la possibilità di razzolare a terra, verdure di stagione e occasionalmente anche gli avanzi dei nostri pasti, facendo attenzione ad eventuali cibi tossici (avocado, agrumi, cipolle, dolci, fagioli secchi, la buccia di patata, la frutta e la verdura ammuffita).

Una gallina ovaiola, che pesa circa 2kg ha bisogno quotidianamente di ingerire circa 120-130 grammi di mangime, anche se questa quantità può dipendere dalla possibilità di razzolare a terra oppure no. Non è necessario inserire più mangime del necessario, infatti se lasciato lì durante la notte c’è il rischio che si creino muffe e che altri animali cerchino di entrare nell’area dove sono posizionate le mangiatoie.

abbeveratoio

Accessori per l’alimentazione delle tue galline

All’interno del pollaio e nelle vicinanze vanno posizionate delle mangiatoie, dove le galline possano trovare tutto ciò che serve per alimentarsi al meglio. La soluzione migliore in commercio sono le mangiatoie che impediscono alle galline di camminarci dentro e che siano anti-ribaltamento. Bisogna poi posizionare un numero di mangiatoie in relazione al numero delle galline, in modo che tutte possano alimentarsi adeguatamente, senza che siano le galline dominanti a mangiare la maggior parte del cibo.

Non bisogna poi dimenticare di mettere a disposizione dell’acqua fresca, che va cambiata quotidianamente. Attenzione al congelamento quando le temperature vanno sottozero e bisogna inoltre considerare che l’acqua potrebbe sporcarsi, di conseguenza bisogna utilizzare un abbeveratoio che non permetta alla sporcizia di entrare.

chicken guardQuali alimenti fanno parte della dieta delle galline?

Innanzitutto bisogna fare una distinzione, visto che alcune galline hanno la possibilità di scorrazzare all’aperto mentre si muovono solamente all’interno di un pollaio e di un piccolo recinto esterno. Nel primo caso le galline si nutriranno autonomamente di un numero diverso di erbe selvatiche e potranno integrare la loro dieta anche con alcuni fonti di proteine come piccoli insetti e lombrichi, mentre nell’altro caso l’alimentazione quotidiana consisterà esclusivamente su mangimi appositi o comunque tutto ciò che fornirà chi alleva le galline.

L’alimento base delle galline è composto da granaglie (grano, mais, miglio, orzo, panico, sorgo ecc…). Un altro alimento particolarmente importante per la dieta delle galline sono le leguminose che contengono una maggiore percentuale di apporto proteico rispetto alle granaglie elencate precedentemente.

I semi oleosi (girasole, canapa, lino ecc…) sono necessari nella dieta delle galline considerato che sono ricchi di fibre, proteine e omega 3. Vanno poi fornite erbe e verdure fresche, in particolare per le galline che non hanno la possibilità di razzolare a terra. Meglio appenderle piuttosto che posizionarle per terra, in modo che non vengano sporcate e rovinate dalle galline presenti nel pollaio. Infine va tenuto conto che è importante fornire elementi ricchi di calcio, presente in alimenti come il grit (utile sia per la formazione del guscio per le uova che per favorire la digestione), la sabbia o l’osso di seppia.

Come detto in precedenza, va bene fornire sporadicamente anche avanzi di cucina, a condizione che non si tratti di alimenti tossici per le galline.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *