Polli e Galline

Igiene nel pollaio, tenerlo pulito dentro e fuori

Quando si acquistano delle galline ovaiole è importante curare la loro salute, in modo tale che vivano a lungo e producano uova sane e buone. Per assicurare loro una vita protetta e sicura è fondamentale igienizzare il pollaio con cura e regolarità, al fine di evitare che gli animali vengano esposti a malattie e infezioni dovute alla sporcizia accumulatasi.

polloPulire il pollaio regolarmente

Come fare dunque per garantire un pollaio pulito e igienizzato alle proprie amiche piumate? Le galline sono animali che tendenzialmente vengono acquistati in gruppo, è raro trovare un privato che disponga di una sola gallina. Generalmente se ne prendono minimo tre o quattro, che vivono dunque insieme, condividendo non solo il giardino ma anche il medesimo pollaio. Vivere in ambienti chiusi e affollati fa sì che lo spazio si sporchi frequentemente e facilmente, tanto più che le galline scorrazzano all’aperto durante il giorno e portano dunque all’interno parte della sporcizia esterna.

Per assicurare a questi animali un luogo pulito dove vivere è indispensabile realizzare due tipi diversi di pulizia: una pulizia più frequente e regolare e una pulizia di fondo, da compiere due volte all’anno.

Per pulizia regolare si intende un’igienizzazione settimanale del pollaio, non troppo invasiva, che preveda l’eliminazione della sporcizia interna e degli escrementi. Ovviamente è importante non trascurare anche lo spazio esterno, subito antistante al pollaio, poiché se quell’area resta sporca i nostri sforzi di pulizia saranno vani. Per agevolare le operazioni di pulizia è consigliabile dotarsi di pollai facilmente smontabili, che saranno dunque più facili da pulire in ogni loro punto e sanificati.

pollaioIgienizzare a fondo il pollaio

La pulizia di fondo invece è un tipo di pulizia più profonda, che per il suo carattere piuttosto importante viene realizzata poche volte all’anno. Si tratta di igienizzare a fondo il pollaio utilizzando una serie di prodotti chimici ad hoc, specificamente pensati per questo scopo. Dato però l’impiego di sostante non naturali, sarà indispensabile che le galline non sostino nel pollaio subito dopo che esso è stato sanificato. Infatti questo tipo di pulizia prevede che gli animali vengano spostati in un altro pollaio domestico per così dire, ossia in un luogo che li ospiti per circa due settimane, dopo la pulizia. Questo è il tempo necessario affinché i prodotti utilizzati nella pulizia agiscano correttamente, eliminando con efficacia la sporcizia accumulatasi durante mesi e mesi di vita all’interno del pollaio. Ciò garantisce un’eliminazione sicura di eventuali agenti patogeni e inibisce la possibilità che se ne creino di nuovi.

Si consiglia di praticare questo tipo di sanificazione del pollaio in due momenti specifici dell’anno, ossia prima dei grandi freddi e del grande caldo estivo. Di fatto, prima delle stagioni più intense dell’anno. D’inverno infatti le galline trascorreranno più tempo dentro di esso, sia perché saranno minori le ore di luce sia perché le rigide temperature favoriranno soste in ambienti più confortevoli. D’estate invece potranno scegliere di spendere più tempo nel pollaio per trovare refrigerio e un po’ d’ombra.

Seguire queste semplici indicazioni garantirà un pollaio sempre igienico e sicuro per le galline, che minimizzerà la probabilità di acquisire batteri e malattie sostando al suo interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *